Il Futuro della Fonderia abilitando le tecnologie suggerite dal Piano Industria 4.0

Organizzato da: AIM/CTP

 

INTRODUZIONE:

Sull'onda del progetto Industry 4.0 in Germania, l'Italia ha sempre reagito negli anni trascorsi con

entusiasmo e concretezza espressa dalle singole imprese sino alla recente emanazione del Piano

Nazionale Industria 4.0 del Governo Italiano. Le tecnologie abilitanti sono ben note in molti ambiti

industriali dove la digitalizzazione del processo è sempre stato un prerequisito fondamentale per

l'elevata automazione e virtualizzazione come i processi in Fonderia (pressocolata, bassa pressione,

colata in gravità e trattamenti termici).

I fattori chiave che concorrono ad un progetto di Digital Manufacturing sono identificabili in tre ambiti: le

risorse umane ove nuovi ruoli e competenze sono richieste, le tecnologie abilitanti 4.0 che aiutano la

raccolta dei dati integrando l’operatore con la linea produttiva e gli strumenti finanziari. La maturità e

applicabilità di queste nuove tecnologie nell’era della digitalizzazione saranno discusse per comprendere

assieme come trasformare la fonderia in una Fabbrica del Futuro che possiamo chiamare Foundry 4.0.

 
A CHI SI RIVOLGE:
 

Rivolta ai Responsabili di Produzione, di Qualità e Tecnico, nonché agli esperti IT che gestiscono i dati di

processo. Tutte queste figure potranno valutare la maturità delle tecnologie

disponibili oggi per il controllo e la completa digitalizzazione e gestione del processo di pressocolata.

Rivolta a CEO, CTO, CFO e Managers che desiderino comprendere come un progetto di digitalizzazione

possa essere implementato nella propria azienda valutando i possibili obiettivi, gli investimenti necessari

e gli strumenti finanziari disponibili.

 

AGENDA:

14:00- 14:20

La Fonderia di pressocolata e la sua trasformazione digitale [Piero Parona – Raffmetal; Presidente

Centro di Studio Pressocolata AIM]

La Fonderia di Pressocolata Italiana e la sua importanza in termini occupazionali ed economici. I livelli

produttivi in Europa e la competizione fra le diverse nazioni del nostro continente. I settori di sbocco dei

getti pressocolati, aspetti qualitativi e il controllo di processo. Le motivazioni per evolvere verso una

trasformazione digitale della fonderia.

 

14:20 – 14:40:

La maturità delle tecnologie abilitanti e gli strumenti finanziari [ Nicola Gramegna– EnginSoft]

Introduzione al concetto della digitalizzazione delle informazioni e vantaggi. Come questa innovazione

può aderire all’intero indotto del manufacturing nonché ai processi di fonderia più tradizionali

Come affrontare un progetto di digitalizzazione e sfruttare le forme di finanziamento. Nel Piano

Nazionale Industria 4.0 sono previsti diversi e robusti incentivi per gli investimenti in attrezzature e

tecnologie 4.0: Iper ammortamento (250%), Super Ammortamento (140%), Nuova Legge Sabatini,

senza trascurare l’opportunità di Progetti di ricerca co-finanziati a livello Europeo (H2020) o Regionale.

 

14:40-15:00 – Monitorare il processo produttivo per misurare l’efficienza in produzione [Claudio Morbi – Stain]

L’aumento del livello di personalizzazione del prodotto obbliga ad avere processi sempre più efficienti e monitorati con

dati certi, in tempo reale ed esatti per reagire in tempo reale minimizzando scarti, fermi macchina e tempi di

attrezzaggio. Avere l’informazione esatta, quando serve e dove serve è un un potente strumento per il miglioramento

continuo dell’efficienza dei processi”.

 

15:00-15:20 – Termografia innovativa per monitorare i processi di fonderia e la Factory Net [Luca Baraldi

– Baraldi MotulTech; Stefano Bellucco–Marposs]

I sistemi di controllo Marposs eseguono il monitoraggio del processo produttivo raccogliendo ed elaborando dati

attraverso sensori che rilevano le diverse caratteristiche di processo.

Tali dispositivi sono installati nelle macchine utensili e collegati ad unità di elaborazione locali o remote. Il

sistema di visione ad infrarossi TTV, espressamente sviluppato per il controllo in tempo reale del dinamismo termico

superficiale degli stampi nella pressocolata, si inserisce fra gli strumenti tipici dell’analisi di dati (Big Data Analytics)

che sono alla base dell’industria 4.0.

A Metef, Marposs presenterà una sintesi di soluzioni di analisi dei parametri significativi del processo di

pressocolata che gioca un ruolo fondamentale nella costruzione della fabbrica digitale del futuro.

 

15:20 – 15:40 – Progettazione e implementazione di sistemi di Controllo e Predittivi di Qualità e Costo

[Fabrizio Greggio – EnginSoft]

L’efficienza produttiva è supportata dalla centralizzazione di tutti i dati della linea produttiva che

consentono di monitorare e correlare le di diverse fasi del processo produttivo, dalla lega e iniezione,

alla solidificazione e tranciatura, con lo scopo ultimo di prevedere, e quindi ottimizzare, la qualità del

pressocolato in tempo reale per reagire di conseguenza quando richiesto. Il sofisticato modello predittivo

della Qualità viene applicato in linea per il riconoscimento istantaneo degli scarti durante tutta la produzione e la

valutazione dei costi di produzione.

 

15:40-16:00- Il ruolo accademico nella 4a rivoluzione industriale e le nuove figure professionali [Franco

Bonollo – DTG]

I concetti che sono alla base di Industria 4.0 e Fonderia 4.0 devono trovare operatori, tecnici, ingegneri

in grado di comprenderli e implementarli. Questo significa evidentemente che anche i percorsi di

formazione universitaria e professionale devono essere adeguatamente calibrati, dando ampio spazio

alla integrazione delle conoscenze e delle competenze. La capacità di gestire il processo, di utilizzare le informazioni

della sensoristica, di interpretare le evidente metallurgiche è divenuta sempre più strategica.

Condividi questo evento

TORNA INDIETRO