CONVEGNO AMAFOND

CON LA PRESENZA DEL MINISTRO DEL LAVORO ON. GIULIANO POLETTI

In occasione del prossimo Convegno che si terrà venerdì 18/11/16, Amafond festeggerà i suoi 70 anni di attività.
Per il mondo della fonderia e metallurgia italiano  sarà un momento importante e l’appuntamento conterà sulla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali On. Giuliano Poletti.
Durante il dibattito dal titolo: “Settanta anni di storia, per continuare ad essere protagonisti” vi saranno interventi da parte di esperti che faranno un focus sul settore automotive  e capital goods e sulle relazioni con il settore della fonderia metalli.
I lavori saranno aperti dal Presidente dell’Associazione Maurizio Sala e a seguire interverranno Roberto Ariotti (Assofond), Franco Rota (Cnh Industrial) e Roberto Crapelli (Roland Berger).
Si proseguirà con la consegna degli Awards alla carriera e la consegna di due borse di studio agli studenti che hanno realizzato tesi di laurea nel settore.
Amafond, fondata nel 1946, da un piccolo gruppo di Aziende che in quegli anni iniziavano subito dopo il periodo della guerra a fornire prodotti e piccole attrezzature per il settore della fonderia, al raggiungimento dei suoi 70 anni, riunisce 100 tra le più importanti aziende del settore con un fatturato di 1.500 milioni di euro oltre il 75% dei quali realizzato dall’export.
 Amafond è partner storico della Manifestazione Metef sino dalle prime edizioni dell’evento, quando venne deciso di individuare nel settore della fonderia getti un’area di interesse prioritario all’interno della manifestazione fieristica
Una scelta lungimirante considerata la crescita straordinaria della fonderia getti, in particolare di leghe leggere, in questi ultimi anni.
Il Presidente Sala ha opinioni molto chiare sul ruolo che la manifestazione può esercitare per la crescita del settore fonderia: “Un’ industria manifatturiera forte che vende prodotti, servizi e macchinari nel mondo contribuisce al progresso del paese, ecco perché un’associazione importante come Amafond ha il compito e la responsabilità di guidare gli associati che rappresenta verso la ricerca della miglior competitività e del massimo valore aggiunto. Il mercato è in continua evoluzione, tutti i paesi si stanno sviluppando con grande intensità nel nostro comparto, e la fonderia è in grande crescita qualitativa e quantitativa. In questo quadro, Metef è il luogo di sintesi di un sapere e di una cultura consolidata che mette in evidenza il patrimonio di conoscenze sul quale le nostre aziende basano la loro forza competitiva. Dipende molto da noi fare in modo che Metef continui ad essere il punto di riferimento della nostra filiera, per un confronto continuo e costruttivo tra tutte le componenti della catena” .

Condividi questa news

TORNA INDIETRO