LA DOMANDA GLOBALE DI ALLUMINIO

CONTINUA A CRESCERE

 
Il consumo globale di alluminio crescerà a un tasso annuale composto del 3% nei prossimi 15 anni, mentre la domanda dovrebbe aumentare di oltre 9 milioni di ton tra il 2015 e il 2020.
Il saldo tra produzione e consumo di metallo primario nel periodo 2013-2016 è indicato nella tabella (Fonte: EA).
La fornitura globale di alluminio primario si concentrerà in 3 aree integrate: Russia, Medio Oriente e Australia.Il commercio import/export di semilavorati di Cina e India si compenserà mentre il deficit di mercato di Nordamerica, Europa e Asia crescerà.
La CE è uno dei principali importatori netti strutturali di alluminio primario e la sua dipendenza dalle importazioni di metallo primario raggiungerà quest’anno una cifra stimata in 3,5 milioni di ton a fronte di un consumo pari a 8,2 milioni di ton (Fonte: Wood Mackenzie).
La produzione CE di metallo primario tra il 2002 e il 2015 è diminuita significativamente passando da 3,1 a soli 2 milioni di ton, con il 38% in meno di smelter in attività alla data odierna oltre ai 16 ancora operativi, di cui molti sono a rischio di chiusura o tagli.
 

Condividi questa news

TORNA INDIETRO