ALLUMINIO E TRASPORTI:

L’AUTOMOTIVE VOLANO DI SVILUPPO

Gli standard ambientali molto severi e la notevole riduzione delle emissioni di anidride carbonica hanno indotto le case automobilistiche ad adottare nuove applicazioni e materiali per ridurre il peso dei veicoli. Per questo motivo il settore dei trasporti rimane un volano per la domanda di alluminio poiché si introducono sempre più prodotti e soluzioni in alluminio.
 
Il consumo globale di alluminio nel settore dei trasporti aumenterà a un tasso di crescita annuale composto del 5-7% nel periodo 2015-2020 e, secondo le stime di Ducker, il contenuto di alluminio nelle auto della CE passerà da 151 kg nel 2016 a 170 kg nel 2020, di cui il 63% consiste in leghe di alluminio da fonderia.
 
Ad eccezione della Ford150, negli Stati Uniti gli altri modelli di automobili prodotti in serie introdurranno soluzioni in alluminio e l’utilizzo di questo materiale nel settore automobilistico continuerà ad aumentare.
 
Entro il 2025 le leghe in alluminio incideranno nella carrozzeria e negli elementi di chiusura come segue: per oltre il 75% nei pickup, 24% nei veicoli elettrici, 22% nei SUV e 18% nei minivan.
Il settore dei trasporti è un cursore fondamentale per la domanda di alluminio anche in Cina, che a luglio 2016 ha registrato 1,96 milioni di unità prodotte, in aumento del 28,9% su base annuale, e 1,85 milioni di unità vendute, con un aumento del 23% su base annuale. A causa dei severi standard ambientali, i Paesi OCSE sviluppati utilizzeranno maggiori quantità di alluminio secondario.

 

Condividi questa news

TORNA INDIETRO