Alumotive 2014 all'insegna dell’innovazione

Soluzioni su misura a tutto campo
Chiave di volta della prossima edizione di METEF, a Veronafiere dall’11 al 13 giugno 2014, è l’innovazione nei materiali, nelle tecnologie, nelle macchine ed impianti realizzati a misura delle esigenze dell’industria, con aziende espositrici che costituiscono l’eccellenza nei diversi settori; importante la sinergia con ALUMOTIVE, dove saranno presentate le novità e le soluzioni dedicate ai fornitori di primo equipaggiamento per auto, veicoli commerciali, industriali, macchine agricole, macchine per il movimento terra, treni e metropolitane.

Focus internazionalizzazione
A pochi mesi dall’apertura della manifestazione i dati e le aspettative di partecipazione sono molto positivi: oltre il 60% dell’area espositiva è ormai confermata, un risultato che prima di tutto è il miglior riconoscimento della valenza internazionale della manifestazione; sono infatti attese delegazioni composte da decision makers, progettisti e esponsabili acquisiti provenienti dalla Turchia, Serbia, Paesi Balcanici, Svizzera, Ungheria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Sud America, Ucraina, Polonia, USA, Messico, Corea, Svezia, Germania, Russia e le ex provincie sovietiche.
Un’attenzione particolare sarà dedicata alle relazioni con i Paesi del Golfo, un’area in costante fase di sviluppo nel campo delle produzioni metallurgiche primarie e delle trasformazioni downstream, dall’estrusione alla fonderia getti, che offre interessanti opportunità per attivare scambi tecnologici e commerciali.
L’internazionalizzazione è quindi sempre di più la caratterizzazione strategica di METEF, sviluppata in forte collaborazione con Veronafiere, che attraverso una rete di delegazioni in 60 Paesi del mondo, offrirà agli espositori servizi avanzati di Trade Matching (incontri B2B) con i committenti più qualificati accreditati all’evento.

Le iniziative collaterali
Sono numerose le iniziative, i workshop, le presentazioni di progetti e i momenti di dibattito che METEF mette a disposizione di visitatori e aziende. Tra questi c’è la conferma del Premio Internazionale Innovazione, giunto alla terza edizione e creato per valorizzare i contenuti di maggior originalità espressi dall’industria nelle diverse aree d'interesse della Fiera. Una giuria di esperti valuterà il grado di originalità e di novità, le peculiarità prestazionali ed i vantaggi competitivi proposti dai candidati, privilegiando in particolare gli aspetti di risparmio energetico, ecosostenibilità e salvaguardia delle risorse, le sinergie con gli istituti universitari ed organizzazioni di ricerca, le possibilità di trasferimento tecnologico. L’ambito del premio, dedicato alle aziende espositrici, riguarda le principali tematiche oggetto di METEF, quindi i migliori casi di innovazione, relativi a prodotti, tecnologie produttive di trasformazione, lavorazione ed impiego di prodotti o componenti in metallo, realizzati dalle aziende per ognuna delle seguenti sezioni: materiali, macchine ed impianti, tecnologie e processi, prodotti, componenti, sistemi, ?applicazioni.
E’ invece un’assoluta novità l’iniziativa Save The Weight, che ha lo scopo di valorizzare i casi di eccellenza capaci di contribuire all’alleggerimento dei veicoli. L’iniziativa è promossa in collaborazione con Cluster for Lightweight Design (Leichtbau-Cluster, LC), network di aziende, centri di ricerca e fornitori di servizi dedicati ad assistere e promuovere cooperazione industriale nel comparto del lightweight design ed al momento hanno confermato l’adesione le seguenti aziende: Buhler AG Diecasting Machinery; Aluminium Rheinfelden; Diad group; Gruppo CLN; Cromodora Wheels; Zanardi Fonderie; Castool Tooling & Systems; Cluster Lombardo della Mobilità.
Come fatto di eccezionale rilievo per le fonderie getti in lega leggera, METEF è stato prescelto per la presentazione conclusiva del progetto europeo StaCast dedicato ai temi normativi ed agli standard di qualità dei getti di alta qualità in lega di alluminio; riguarda ancora il mondo della fonderia un seminario sulla formatura da semisolido organizzato da AIM – Associazione Italiana di Metallurgia; ed ancora, il Forum Estrusione, un appuntamento di rigore per ricostruire il quadro dei diversi aspetti del comparto attraverso l'analisi delle situazioni del mercato nelle principali aree mondiali, organizzato da METEF in collaborazione con Aec, Alken, Assomet – Centroal, China NFM Association, European Aluminium Association, Extrusion Summit India, Interall, Gulf Aluminium Council.
Da ricordare infine tra gli eventi speciali il seminario “L’Industria dell’alluminio del golfo e gli impatti con il mercato EU; le attività di internazionalizzazione e comunicazione promosse da Amafond, l’associazione italiana dei fabbricanti di macchine ed impianti di fonderia, partner storico di METEF; l’appuntamento F.A.R.O. (organizzato da Kauffmann & Sons) che si propone di creare momenti di aggiornamento e networking; il Convegno Assofond, l’associazione italiana delle fonderie.

Il ruolo centrale di ALUMOTIVE
L’importanza di ALUMOTIVE, per la prima volta inserito come salone collaterale all’interno di METEF, è riconosciuta e valorizzata dal livello dei partners che ne sottolineano la funzione strategica di primo piano nel contesto dell’evento; cominciamo con Kilometro Rosso che sarà, a partire dall’edizione di quest’anno, partner culturale di ALUMOTIVE. Un’altra presenza eccellente all’interno di ALUMOTIVE è MaTech, il centro di competenze sui nuovi materiali del Parco Scientifico Galileo, una realtà che da anni svolge una attività di scouting e trasferimento tecnologico nel settore dei nuovi materiali; il rapporto di collaborazione tra METEF, ALUMOTIVE e MaTech, ha lo scopo di diffondere la conoscenza sui nuovi materiali e tecnologie e creare l’ambiente favorevole per permettere alle imprese manifatturiere di poter cogliere le opportunità di innovazione offerte da questo mercato.
Ed ancora, c’è la conferma di CERMET, che da oltre 25 anni sviluppa ed eroga servizi nell’ambito delle certificazioni, ispezioni, prove e formazione, entrato a far parte del Gruppo multinazionale Kiwa; KIWA CERMET ITALIA, specializzato nella certificazione secondo gli standard del settore auto (ISO TS 16949) ed avio, direttamente per le attività di laboratorio, e attraverso UNAVIAcert, altra società del Gruppo, per le attività relative alla Certificazione secondo le norme EN 9100, EN 9110, EN 9120, porterà ad ALUMOTIVE la propria esperienza culturale, in particolare nel fondamentale ambito della gestione della qualità tecnica nella catena di approvvigionamento e fornitura, comprendendo in tale contesto anche la qualità ambientale dei prodotti e dei processi di fabbricazione.
Altro partner di eccezionale rilevanza per ALUMOTIVE è Iveco, un brand di CNH Industrial N.V., leader globale nel settore dei capital goods, quotato al New York Stock Exchange (NYSE: CNHI) e sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana (MI: CNHI). Iveco progetta, costruisce e commercializza un’ampia gamma di veicoli commerciali leggeri, medi e pesanti, mezzi cava/cantiere, autobus urbani e interurbani e veicoli speciali per applicazioni quali l’antincendio, le missioni fuoristrada, la difesa e la protezione civile.

Ufficio stampa METEF
Monique Hemsi, Paola Drera
esprithb c.so magenta 56, 20123 milano
tel.: +39.02.43982872; Fax +39.02.48009805
e-mail: monique.hemsi@esprithb.it, paola.drera@esprithb.it; www.esprithb.it

Metef Srl - Segreteria organizzativa
segreteria@alumotive.com, www.alumotive.com
tel: +39.030.9981045 - fax +39.030.9981055

Condividi questo comunicato stampa

TORNA INDIETRO